Blog

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro decimo locale? Tanto di cappello al Miagola Caffè di Torino!

IMG-20160810-WA0023Situato a Torino in Via Giovanni Amendola 6D, MiaGola Caffè è un locale vegano/vegetariano che ha come primo impatto quello di avere 6 micioni a portata di tutti!

Il nome del locale, è una fusione tra le parole “Miagola” e “Mia Gola”, la prima parola indica il verso del gatto (sinonimo di comunicazione), la seconda è un richiamo al cibo; e i due gatti in forma di cartone animato presenti nel logo sono Cupcake e Muffin, i due gatti della proprietaria Andrea: ed ecco svelato il “mistero” di questo bellissimo locale.

Aperto due anni e mezzo fa, chi entra è stuzzicato dalla curiosità di entrare in un locale predominato da gatti che sono coccolosi e tranquilli. Ma, poi, si viene travolti dalla gentilezza della proprietaria e dei suoi dipendenti e dal calore che il locale in sè trasmette.

IMG-20160810-WA0021

 

 

 

 

 

 

 

La presenza dei gatti all’interno del locale è fondata sul principio della comunicazione, cioè creare collaborazione e interazione tra le persone, come si farebbe in un parco, grazie alla presenza di animali.

L’arredamento del locale e’ stato realizzato per mettere a proprio agio l’ospite e favorire la comunicazione.

Ogni particolare dell’arredamento ha un suo significato.Tavolate conviviali la fanno da padrone e, al centro del locale, e’ presente un lungo tavolo che ha l’intento di far “miagolare” col vicino. Su ciascun tavolo sono presenti dei libri da leggere e molto mobili di antiquariato.

 

La cucina è a vista per poter dare un senso di casa, c’è un pianoforte, ricordo di famiglia e ci sono sparsi qua e là molti giochi per gatti.

IMG-20160810-WA0022

Ed, infine, ci sono 6 buche da lettera (originarie degli anni ‘20) dove, chi vuole, (soprattutto bambini) può fare un disegno o fare una scritta al cane o al gatto che non ha più e imbucarla al proprio gatto preferito del bar.

Tutti gli elementi sopra descritti sono armonizzati da musica classica.

La sensibilità di Andrea è confermata dalle proiezioni che avvengono su un maxi schermo inerenti l’adottamento degli animali e la condanna all’abbandono.
IMG-20160810-WA0026

Sempre a favore delle associazioni vengono organizzati aperitivi e biciclettate (PedalGatte), con l’obiettivo di socializzare e confrontarsi sul tema animalistico.

MiaGola organizza corsi per imparare l’inglese (Miagola English), o apertitivi in inglese (AperiMiao).

 

IMG-20160810-WA0018

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel menu’ ci sono smoothies, frullati e tutto quello che un bar può offrire, ma l’originalità sta nei nomi dati alle bevande che ispirano allegria. Riportiamo alcuni esempi: Erba gatta = tisana digestiva, Miaomuffin = muffin, Centrifugatti = centrifugati.

 

Chiacchierando con Andrea si percepisce la sua voglia di comunicare allegria e il suo intento di farla

ritrovare a chiunque entri nel suo bar.

 

La cucina è naturale e il cibo di qualità. La formula proposta è a buffet.

Assaggiare tutto è obbligatorio, particolare attenzione viene fatta per i vegani.

I dolci della casa sono appetitosi. Noi ci siamo deliziati con una torta vegana, composta di riso e cocco dall’impasto davvero soffice.
Il disegno di due gatti realizzati con lo zucchero a velo ha strappato ancora una volta un sorriso dai nostri visi.

Piacevolmente colpiti dall’originalità e dall’impegno sociale, vi consigliamo vivamente di provarlo!

 

IMG-20160810-WA0008 IMG-20160810-WA0013 IMG-20160810-WA0019
IMG-20160810-WA0020 IMG-20160810-WA0027 IMG-20160810-WA0009  VEGANTOUR Timbro Approvato

August 11, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro nono locale? Tanto di cappello al Ma Va? di Roma!

IMG_4206Situato in  via Euclide Turba 6/8 a Roma, questo locale vegano offre una selezione di piatti davvero ottimi.

Il logo nasce dalle iniziali dei figli del titolare: Martina e Valerio.

Aperto da settembre 2015 all’inizio proponevano anche piatti vegetariani ma hanno preferito, solo dopo 2 settimane, dedicarsi totalmente al mondo vegano.

La loro clientela è mista e molti onnivori vengono qui stuzzicati dalla curiosità. Ed alcuni ritornano, capendo che la cucina vegana è fatta di piatti particolari ma anche di piatti che fanno parte della tradizione culinaria italiana.

Il personale è tutto vegano, dai camerieri ai cuochi che sanno come interfacciarsi con la clientela.IMG_4193

Fanno diverse cene di beneficenza a favore degli animali.

 

Il locale è davvero molto accogliente, semplice ed essenziale ed ha il suo tocco di originalità.

 

Arredato e rivisitato dal proprietario che è riuscito a dare quell’atmosfera casalinga di una volta con tavoli con piastrelle di 40 anni fa e lampade sospese.

Una chicca è un quadro con un maialino che è una foto di un maialino di uno dei dipendenti che ha praticamente un giardino pieno di animali tra maiali, cani, pecorelle… -tanto di cappello anche a lui!!!-

Hanno anche una cantina ben fornita di ottimi vini e birre.

IMG_4192 IMG_4212 IMG_4207

Il menu’ è molto ampio, con prezzi molto competitivi e offre una buona scelta per soddisfare tutti i palati, anche i più sofisticati. Viene cambiato stagionalmente dal proprietario insieme ai cuochi che si siedono in un tavolo rotondo per decidere l’idea e l’accostamento migliore…

IMG_4195 IMG_4198 IMG_4196

Ora tocca a voi andare a provarlo!!!!

IMG_4211 VEGANTOUR Timbro Approvato

April 21, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro ottavo locale? Tanto di cappello all’Angolo Divino vegetariano a Rimini!

10802018_1552972094975362_4826468449636184660_n

In una zona pedonale e ricercata di Rimini si trova questo piccolo e accogliente locale tipico delle zone romagnole in via San Giuliano 43.

Come osteria classica è presente da molti anni, ma dall’ottobre del 2011 è stato deciso di inserire nella fascia del pranzo un’alternativa vegetariana e vegana,  che a quell’epoca era quasi assente nella città.

Chiara e Giacomo, i proprietari della parte veg del locale, sono onnivori. Si sono avvicinati a questo mondo avendo una passione per la verdura cercando di offrire piatti più elaborati dei classici a cui siamo abituati.

Chiara nel spiegare tutta la storia del locale, ci ha lasciato intendere l’importanza che danno alla sfera salutare, credendo nell’impronta veg per poter stare bene. Il loro buffet ricco di cibi variegati ha come obiettivo quello di offrire pietanze equilibrate e diversificate con proteine, crudi, cereali, flan, pasta e in caso di basse temperature anche una calda zuppa. I piatti che si possono creare sono di 2 tipi: da € 8 (piatto piccolo) e da € 10 (piatto grande) lasciando alla persona completa libertà di ispirazione; ovviamente, ogni aggiunta ha il suo prezzo!

IMG_4178 IMG_4179 IMG_4160

Abbiamo assaggiato diverse pietanze (ottime), di fianco a noi un cliente abituale del posto ha espresso la sua valutazione sulle polpette del giorno:  “Fotoniche”!

All’interno del locale fanno anche 3 corsi all’anno di 5 lezioni ciascuno:

  • le salse e i semi (gli ultimi fondamentali nella nostra dieta ma praticamente assenti nella cultura occidentale)
  • verdure con elaborazioni più divertenti e particolari
  • proteine vegetali (2 lezioni)
  • dolci vegani

Tutto questo è racchiuso anche in un loro libro creato per spiegare le loro ideologie sul vegan per onnivori che vogliono capire come è la cucina veg!!!

IMG_4501 VEGANTOUR Timbro Approvato IMG_4171

March 24, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro settimo locale? Tanto di cappello a La Ciliegia a Bologna!

190417_440522002706806_1461844499_nQuesto B&B è stato aperto da un gruppo di ragazzi a settembre 2011.

I proprietari sono cambiati nel tempo; solo Roberto è rimasto come uno degli storici proprietari e insieme a lui si sono aggiunte altre persone: Gianluca, Tony e Annachiara.

Il nome è stato scelto tra tanti con l’idea di “quel qualcosa” di sano. Fanno solo colazioni in quanto sono proprio nel centro città; locale piccolo, solo due stanze, arredate da mobili antichi e dallo stile originale.

La ciliegia è aperta tutto l’anno essendo in una città da sempre all’avanguardia. Bologna, da sempre animata e vissuta da studenti e persone giovani, si sta “adeguando” velocemente al mondo vegan; particolare attenzione al mondo bio e KM0, come dimostrano i numerosi mercati di contadini chiamati “campi aperti”.

Al nostro risveglio ci siamo ritrovati la tavola apparecchiata con molte scelte per la colazione. Offrono colazioni classiche italiane (non internazionali), con molta biscotteria, nutella vegan,noci, mandorle, frutta secca e frutta di stagione a Km0 con marmellate squisite fatte in casa.

IMG_4147 IMG_4143 IMG_4142 IMG_4105 (1)

Per quanto riguarda le bevande ci viene offerto latte di soia (anche di mucca essendo il proprietario vegetariano), caffè e thè, accompagnati da miele (per vegetariani), sciroppo d’agave malto e zucchero di canna integrale e classico.
Ovviamente molta attenzione per le colazioni gluten free..

A mio avviso una colazione perfetta per iniziare la giornata!

In foto con me c’è Gianluca che ci ha deliziato della colazione!

 

IMG_4152  VEGANTOUR Timbro ApprovatoIMG_4363

 

 

 

 

March 14, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro sesto locale? Tanto di cappello a UNIBIRRA di Varese!

LogoUnibirraEd eccoci a Varese all’Unibirra, un locale dedicato alle birre pregiate e particolari. Si trova in via Duca degli Abruzzi, 130 a Calcinate del pesce in Varese.

Locale molto caratteristico con cassette di legni come lampade e pareti e scaffali ripieni di buone e particolari birre.

I titolari Samantha, Silvana e Stefano, sono dei mastri birrai che insegnano il mestiere anche a chi vuole aprire altri locali all’insegna del piacere e della degustazione di birra.

La loro politica è di avere pochi piatti fatti in una maniera gourmet in un ambiente informale.

I piatti cambiano ogni mese con delle tematiche in base alla stagione o agli eventi che ci sono in zona. In ogni cambio menu’ ci sono sempre delle proposte vegane che spaziano dall’antipasto, al primo fino al secondo. L’idea è quella di riuscire a dar spazio a tutti coloro che hanno una filosofia diversa nel cibo.

Quello che abbiamo assaggiato per voi sono delle specialità semplici ma efficaci che danno il gusto dei sapori di una volta.

 

IMG_3992

IMG_3990

IMG_3982

IMG_3983

 

 

 

 

 

 

L’antipasto è il barattolo vegan: impasto della pizza fatto a grissino e fritto in abbinamento ad una salsa al pomodoro salernitano. Salsa eccezionale dove si ritrova il vero sapore della tradizione italiana.

Fuori menu’ abbiamo assaggiato delle panelle: sfoglia fatta con farina di ceci che erano molto sfiziose!

Come secondo abbiamo provato il Burger del mese: Pane della pizza, funghi cardoncelli grigliati, maionese vegan, sale olio e peperoncino. In questo caso non un vero burger ma un abbinamento di prodotti di qualità per dare genuinità ad un panino.

In versione gluten free, fuori menu’, ci hanno portato un rostì di patate con funghi carboncelli grigliati. Semplice ma buono!

Nel menu’ c’era anche uno strudel di verdura con salsa di mozzarella di riso accompagnato con dei pomodori gialli che, ovviamente, non siamo riusciti ad assaggiare per la sazietà degli altri piatti.

Nati come “Università della Birra”, locale storico nelle vicinanze di Varese si sono spostati in questo nuovo locale per dare ancora più spazio alle birre. Una di queste particolarità è una cella frigorifera a vista solo per loro. Diviso in due piani sopra hanno un’altra cella a vista dove tengono le birre per collezionisti.

 

IMG_3968IMG_3977

VEGANTOUR Timbro Approvato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In conclusione Michael ed io siamo partiti con l’idea di venire in un locale e trovare solamente un burger vegano ed  invece ci siamo dovuti ricredere…piatti rivisitati in stile vegan con un tocco originale nell’impiattamento.

 

 

 

March 6, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro quinto locale? Tanto di cappello al VEGANFRUTTARIANO di Milano!

IMG_3807Il nostro tour gastronomico alla ricerca dei locali vegani, vegetariani e vegan friendly è approdato al Sound 70, da oggi Veganfruttariano. Il locale è presente da oltre vent’anni, ma da questo mese cambia totalmente la propria veste culinaria e da locale onnivoro si propone come ristorante vegan-fruttariano.

Il sound 70 si trova a Milano in via Ciaia 4 e in questo caso più che in altri la posizione ha giocato un ruolo determinante nella scelta di rivolgersi ad un pubblico di nicchia, ovvero a quella parte del veganesimo che predilige l’uso esclusivo di frutta e frutta-ortaggi.

Come ci ha spiegato la proprietaria, la simpatica signora Angela, la scelta è stata infatti dettata, oltre che ovviamente da motivazioni etiche e salutistiche, dal desiderio di distinguersi dagli altri locali vegani presenti sul territorio, ovviando alla posizione non centrale del locale con una cucina nettamente differente dalle altre proposte.

Il locale è a conduzione familiare, della cucina si occupano la signora Angela e il marito Fernando, entrambi IMG_3806vegan-fruttariani da anni; l’idea di passare a questo stile alimentare è stata loro data dall’amico Max Gaetano, facente parte del progetto 3 Emme, uno studio che ha analizzato le peculiarità dell’alimentazione fruttariana, portandone alla luce i numerosi lati positivi per l’organismo umano. Questa cucina si presenta infatti come fortemente salutista e atta ad introdurre nel corpo alimenti ricchi di sostanze nutritive e dalle valenze preventivo-curative per alcune gravi malattie quali il cancro.

Le basi della cucina fruttariana prevedono l’assunzione di sola frutta e frutta-ortaggi, quegli alimenti che noi chiamiamo comunemente verdura quali i peperoni, il pomodoro, le melanzane, ovvero tutti quegli ortaggi che si presentano come frutto della pianta stessa. Il distinguo per scegliere se un alimento è ammesso o meno nella dieta fruttariana è: può, se piantato, generare vita? Se la risposta è affermativa, come nel caso dei semi duri, non è un cibo ammesso in questo regime alimentare.

Il menu’ che ci è stato proposto era veramente molto ampio e spaziava da piatti vegani a piatti fruttariani, iniziando da pietanze fredde per poi passare a quelle calde.

IMG_3736IMG_3733IMG_3734IMG_3739

I piatti avevano tutti un sapore gradevole e ben bilanciato, apprezzabile anche da coloro che sono onnivori. L’ambiente familiare e rilassato si riscontra anche nella presentazione dei piatti, senza pretesa di raffinatezza ed

IMG_3727eleganza, ma apprezzabili per il loro carattere genuino e semplice.
Molto particolari i piatti a base di platano, alimento utilizzato come sostituto della pasta, da provare la pizza a base di questo frutto!

Una nota di merito ai vini, rigorosamente vegani, davvero molto buoni

 

Dopo una cena salutista, gustosa e depurativa ci si può scatenare al piano inferiore, dove è presente una sala da ballo anni 70, come suggerisce il nome del locale… Insomma genuinità, convivialità e divertimento… gli ingredienti per una serata perfetta!

 

IMG_3809

 

VEGANTOUR Timbro Approvato

March 1, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro quarto locale? Tanto di cappello al SHAOLIN STATE OF HARMONY-RAW VEGAN di Milano!

Shaolin State of Harmony - vegan e raw food 少林歡喜地Shaolin State of Harmony-Raw Vegan è situato in via Teglio 11 a Milano. Shaolin è un centro culturale con all’interno il ristorante.

La responsabile, Shifu Shì-Héng-Dìng: discepola laica 35° generazione Shaolin, che fa sia da chef che da cameriera e che, insieme al marito, Shifu Shì-Héng-Chan: discepolo laico 35° generazione Shaolin, opera per la divulgazione dei “3 gioielli” della Cultura Shaolin Patrimonio Culturale UNESCO ( Chan – Yi – Wu: Meditazione – Medicina/Alimentazione – Arti marziali/energetico-curative ) concepisce la cucina crudista vegan che propone come un umile contributo per la condivisione di una Cultura della Nutrizione consapevole e salutare, in armonia con le stagioni e la visione olistica della Medicina Tradizionale Cinese (reinterpretata in modo creativo) nel rispetto di tutte le creature e a beneficio della salute di tutti e del pianeta. La decisione di avere un ristorante vegan all’interno del Centro Culturale Shaolin di Milano è nata dal fatto che nel Tempio Shaolin in Cina c’è il Ristorante Shaolin State of Joy, con cucina vegan cinese. Loro hanno semplicemente voluto ricreare questa offerta educativa anche nel loro Centro Culturale Shaolin di Milano. Il tutto è partito quando, sposandosi,  hanno voluto un matrimonio crudista.

Nel vederla lavorare mi sono accorta della sua parte creativa, la presentazione dei piatti e’ davvero affascinante.

In questa serata ho avuto la fortuna di assaggiare un piatto nuovo, ancora non inserito nel menu’, IMG_3685 il suo nome è “Prato Fiorito” e l’immagine sicuramente non rende l’idea dell’armonia, l’armonia dei colori, della presentazione, del gusto.

Il ristorante Shaolin State of Harmony è diventato il palcoscenico della proprietaria dove poter interpretare la sua forma d’arte con le potenzialità di questa cucina raw.

 

Sono sincera, non avendola mai assaggiata, non mi sarei mai aspettata un connubio di sapori così ben proporzionati. Siamo partiti da un estratto di frutta e verdura come aperitivo fino ad arrivare al dolce.

IMG_3684 IMG_3680 IMG_3679 Shaolin State of Harmony - vegan & raw food - AL CONTADINO NON FAR SAPERE.. IMG_3601 FullSizeRender

Le immagini che vi propongo spero riescano a trasmettervi un po’ di arte che c’e’ dietro a ciascun piatto.

Il locale propone per la sera un menu’ a prezzo fisso di € 35,00 a persona, dove si assaggiano dei meravigliosi, particolari e buonissimi piattiIMG_3673. Insieme ad essi c’è una degustazione di thè. Dopo il dolce la proprietaria accompagna le persone nella stanza relax per gustare l’ultimo thè in totale relax.

Nel suo sapiente percorso vi farà mangiare imparando a coltivare la salute. Un percorso per il corpo e lo spirito che ho potuto intraprendere facendo anche una lezione di meditazione.

 

 

 

Per concludere questo luogo suggestivo ha molte potenzialità ancora nascoste; il loro amore per l’arte, la natura e la loro affabilità andrebbero aiutate da coloro che credono in quest’associazione. Purtroppo il loro destino è legato a problemi amministrativi e a Giugno si vedrà come andrà a finire. Noi di Vegantour crediamo in loro! E voi?

 

IMG_3608

VEGANTOUR Timbro Approvato

February 25, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Quindi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro terzo locale? Tanto di cappello a FLOWER BURGER di Milano!

imagesIl locale Flower Burger è situato in via Vittorio Veneto 10 a Milano, a due passi dall’uscita della metro P.ta Venezia.

Questo localino è adatto a tutti, non grande con circa 18 posti a sedere fa anche un servizio take away.

Il nome del locale è allegro come l’aria che si respira una volta all’interno: uno stile molto colorato, un po’ hippy con tavoli in legno alti, sgabelli e stampe floreali e contrasti di colore che ritroviamo nei loro burger!!!!

flower burger interno

Io faccio esclusivamente vegano,  per dimostrare che si può mangiare vegano con gusto ed allegria“, queste sono le parole del proprietario Matteo, che dimostra quanto dice, mettendo in evidenza il suo carattere socievole e mostrando l’ambiente gioioso del suo locale. Flower Burger apre nell’ Ottobre 2015 in un momento particolare della vita di Matteo che ha deciso di dedicare le sue energie al mondo della ristorazione vegana.

Tutto quello che potete assaggiare è HOME MADE!

flower burger panini coloratiDal particolare pane ai 7 cereali, al carbone vegetale e alla curcuma, saltuariamente si aggiunge anche quello speciale alla barbabietola o all’alga. flower burger limited editionIl LIMITED EDITION di oggi è fatto con pane alla barbabietola, salsa cocktail, burger di miglio e lenticchie, pomodoro, insalata e  spinacio. Mi ispira! E non manca l’impiattamento stravagante dei burger, che vengono serviti in una piccola cassetta di legno bianca (adatta ai cibi) molto curata.

Molto sfiziose le salsine che accompagnano i burger: piccante, con i peperoni, fresca con cetrioli, ai funghi ed infine la salsa cocktail!

 

Il flusso di gente è ampio e mi colpiscono due ragazzi venuti appositamente per assaggiare i burger di  Matteo!

 

 

flower burger per vale!

 

Il piatto consumato e’ stato il TOFUNGO (in versione senza pane): burger di tofu affumicato, pomodoro, funghi, insalata con una salsina a base di funghi e con patate molto buone! Uscita dal locale ero davvero sazia, forse complici gli innumerevoli assaggi di salsine, tutte davvero eccezionali!

 

 

 

Il mio commento sul Flower Burger è positivo perché il luogo, l’arredamento, i colori e lo spirito allegro del proprietario e’ rispecchiato in ogni piatto e nella gente che frequenta questo fresco locale.

 

flower burger io che mangio

 

VEGANTOUR Timbro Approvato

 

 

February 19, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Quindi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro secondo locale? Tanto di cappello a ESCO Bistrò Mediterraneo di Milano!

esco bistrò logo

 

Il locale Esco Bistrò Mediterraneo è situato in via Tortona 26 a Milano. Questa zona, non centralissima, è comunque molto viva con molti uffici dove la moda la fa da padrone! Esco è un locale classico che da gennaio 2016 ha voluto esco bistrò interno 2rendere omaggio alla cucina vegana nonostante nella sua cucina tradizionale l’uso di prodotti di origine vegetale fosse gia’ molto presente.

Con piccole accortezze nella sua cultura culinaria ESCO e’ riuscito a cambiare eticamente il piatto, ma non il gusto.

Locale molto raffinato con il gusto del particolare, risulta un ambiente intimo e allo stesso tempo chic, con tavoli di legno simil-grezzoesco bistrò tavolo legno dove si da molta importanza al servizio fatto dai camerieri. Degno di nota in centro sala un lungo tavolone, iniziativa social, riservato alle persone che non si conoscono e vogliono semplicemente relazionarsi con gli altri commensali.

ESCO propone anche dei corsi, uno di questi e’ improntato su aperitivi con base vegetale.

esco bistrò chef francesco

La particolarita’ del locale la si intuisce dal nome:ESCO. Esco per invogliarti ad uscir di casa, Esco perche’ deriva dalla parte finale del nome del proprietario (chef), Francesco. Francesco e’ una persona molto affabile e molto attenta ai prodotti che utilizza dando importanza alla freschezza, alla stagionalità e all’abbinamento dei piatti.

VeganTour ha provato i piatti per voi, ed ecco una recensione per ciascuno di essi:

Vellutata di radici di soncino con del cacao e dell’uvetta: Piatto che colpisce per l’esplosione di gusto!

Piatto con quinoa e crema di cavolfiori: piatto senza glutine con una delicata vellutata per ammorbidire il palato

Focaccina: focaccia home made come base pizza con abbinamenti molto particolare

 Risotto mantecato in crema di carciofi e olio: un Signor Risotto. Delizioso, nulla da aggiungere
esco bistrò velluatata cacao uvetta esco bistrò quinoa esco bitrò focaccia farcita esco bistrò risotto carciofi

La mia opinione è molto positiva in quanto questo è il locale Veganfriendly adatto ad ogni esigenza, che unisce gusto, qualità e raffinatezza.

Esco Bistrò io felice

VEGANTOUR Timbro Approvato

February 11, 2016 |

La Rubrica di Valentina: alla ricerca del gusto

0

Ciao a tutti! Sono Valentina, una dei fondatori di Vegantour. Insieme ai miei soci abbiamo deciso di dare molta importanza alle persone che vogliono perseguire i propri ideali etici e/o salutistici senza dover rinunciare al gusto. Ovviamente diamo importanza anche a tutte le altre persone che si avvicinano a questo mondo per curiosità o per solidarietà! Da oggi andrò a fare un vero TOUR dei locali che danno importanza alla nostra idea! Seguiteci e perché no, provateli!!!

Il nostro primo locale? Tanto di cappello al BistròBiò di Milano!

bistro-bio

Il BistròBiò, situato in via Valtellina 10, è un locale totalmente vegano che da’ particolare attenzione alla salutistica e quindi offre pietanze preparate in giornata con un menu’ sempre diverso. I loro piatti vengono realizzati con gusto e con varietà di colori. BistròBiò menu gionaliero

Hanno un menu’ degustazione dove a € 12,00 potrete assaggiare tutto quello che offre il menu’ del giorno; in alternativaBistròBiò menu' degustazione potrete prendere tutto quello che volete a peso.

Quello che  mi ha colpita maggiormente è il fatto che da quando sono arrivata a quando sono uscita c’è stato un continuo flusso di persone…Parlando con Claudio, uno dei due soci proprietari, vegano da 5 anni, mi ha detto che hanno voluto creare una cucina alla portata di tutti.

Sono aperti per la pausa pranzo e la loro è una clientela principalmente onnivora, ma attratta dal buon gusto della loro cucina vegana e salutare. BistròBiò locale pienoLa filosofia è improntata sul rendere il locale rilassante e ospitale per chi vi entra, atmosfera creata non solo dall’ottima cucina ma anche dalla presenza di musica classica.

Ho notato un clima molto sereno, in un ambiente soft per i lavoratori del XXI secolo dove la frenesia la fa’ da padrone…e qualora una pausa rilassante non fosse possibile fanno anche l’asporto! Claudio, quando riusciva, salutava i suoi clienti affezionati e non, chiedendo se andava tutto bene.

Sempre col sorriso abbiamo parlato della storia di BistròBiò: nato ad Agosto 2015 con la socia Laura, vegana da 10 anni, e subito partito alla grande, ora sta cercando di aprire anche la sera durante il fine settimana, dove c’è un menu’ alla carta con 4 portate -antipasto, primo, secondo e dolce-.

 La mia recensione in questo moderno e ricercato locale è più che positiva! Danno anche molta importanza BistròBiò io che mangio!!!alle persone intolleranti al glutine e quindi io ho potuto assaggiare quasi tutto… E vi dico che una crostata di frutti di bosco Vegana e Senza Glutine così buona non l’avevo ancora assaggiata!

BistròBiò personale

 

 

Venite a scoprirlo perché Claudio, Laura e tutto lo staff  vi sorrideranno dal primo istante in cui varcherete la porta!!!

VEGANTOUR Timbro Approvato

February 5, 2016 |

VeganTour © 2015

Skip to toolbar